Storia del giardinetti 1957

Il GIARDINETTI1957 è una Società Sportiva Dilettantistica, nata nel 1957

Nel 1957 dunque, un gruppo di amici crea Il Giardinetti dal nome dell’omonimo quartiere diventando ben presto un punto di riferimento della zona e del futuro VIII° municipio.  Il primo storico campionato disputato fu appunto nel 1957 con la figura di Alberto Nebbiaiche organizzò una categoria Juniores che rappresentò la Giardinetti nella Coppa Primavera del torneo UISP e con l’entusiasmo di un gruppo di amici prese forma successivamente una Società con un assetto organizzativo più consono, il G.S. GIARDINETTI partecipando addirittura, evento raro per quel tempo, ad un torneo Internazionale svoltosi in Polonia, scelta dallo stesso UISP, essendosi distinta, tra tante, per organizzazione e serietà nel settore. Da notare che i primi colori sociali furono il giallo Il primo campo sportivo scelto fu il famoso Villaggio Breda nell’omonima borgata, tale struttura divenne la nostra casa per circa dieci anni Dopo circa dieci anni la nostra società si trasferì presso il vicino impianto di Torre maura il Pio Minelli In questi anni partecipiamo a tutti i migliori campionati o tornei dell’epoca, tipo il famoso torneo dei Rioni, il Città di Roma arrivando anche alla finale disputata allo stadio FlaminioDa ricordare in questi anni la figura di Cosimo Caputo, Giovanni Ignazi, e Adriano Bonanni Dall’impianto del Pio Minelli dopo circa tre anni ci fu la gioia di trasferirsi nel primo vero impianto appartenente alla società; l’Armando Picchi nel cuore della borgata in via degli orafi determinante fu l’opera di don Romano, il quale si adoperò moltissimo per far acquisire l’area e destinarci il campo da calcio In questo impianto vedono la luce le prime squadre del settore giovanile e il conseguente allestimento delle varie categorie a seconda della fascia di età, i colori sociali diventarono il rosso e il verde Arriviamo quindi al fatidico anno 1974 ove con la tenacia e la passione di Attiani Marino e Galassi Giuseppe e l’aiuto di un gruppo di amici nacque l’idea di richiedere un fetta di terreno ai fratelli Sbardella per destinarci il futuro impianto sportivo Ottenuta l’area, grande fu la partecipazione di questo gruppo di persone, le quali misero a disposizione tempo, denaro, sacrifici, qualsiasi mezzo a loro disposizione, lavorando anche giorno e notte per fare in modo che tale opera si realizzasse, subendo anche una denuncia per abuso edilizio. Ma era tanto e tale l’entusiasmo che li animava che niente li fermò e alla fine la struttura fu realizzata, il girovagare per i campi era terminato. Essere in una nuova casa, nella nostra casa, fu qualcosa di eccezionale e diede impulso a tutta una serie di iniziative che diedero lustro e importanza alla nostra società L’organizzazione del famoso torneo il Pier Cesare Baretti a nome del compianto dirigente sportivo al quale parteciparono squadre di livello professionistico come Fiorentina, Empoli, Roma, Napoli ecc, fu l’apice di tale attività, dando alla nostra struttura una visibilità nazionale, riportata quotidianamente su giornali o riviste specializzate Il risultato tangibile di tale impegno fu realizzato con la soddisfazione di aver dato al calcio professionistico numerosi atleti usciti dalla nostra polisportiva, come  Marra, Cini, Fratena, Pontis, Appollonii quali per molti anni anno calcato le platee professionistiche. Da ricordare che nei primi anni ottanta i colori sociali cambiarono negli attuali bianco-rossoDal 1998 con l’attuale dirigenza, si è avviato un lento ma deciso processo di trasformazione della struttura, con la creazione di ambienti confortevoli, sale adibite al ristoro e all’intrattenimento in linea con le nuove esigenze di un settore in continua crescita, fino ad arrivare alla trasformazione del precedente campo in terra battuta nell’attuale campo in erba sintetica di quarta generazione In collaborazione con la Limonta Sport Italia, è stato organizzato presso la nostra struttura il famoso Nike Premier Cup, con la partecipazione delle più importanti Società di Roma a livello di settore Giovanile. Nel processo di crescita pianificato, siamo partiti dalla base, la scuola calcio, ristrutturandola profondamente; dotandola di uno staff di altissimo profilo professionale con l’inserimento di due figure nuove come il preparatore motorio e l’insegnante di tecnica. Due professionisti del settore, che pochissime società mettono a disposizione dei propri tesserati E’ nei nostri programmi, in un prossimo futuro, ripristinare anche il settore agonistico fino alla prima squadra e rinverdire i fasti del mitico G.S.GIARDINETTI, ma per fare questo, e farlo bene come nostro costume, abbiamo bisogno di creare una società con una struttura organizzativa adeguata all’impegno da affrontare, dotata di persone motivate e professionalmente all’altezza Per noi che offriamo questo servizio in un area sociale compresa tra Casilina e Torrenova difficile e complessa, dove le problematiche tipiche delle grandi periferie della città sono ampiamente presenti, è sicuramente motivo di soddisfazione e orgoglio. L’obiettivo di migliorare la nostra struttura sportiva si pone quindi anche nell’ottica di offrire una maggiore qualità del servizio al quartiere, per stimolare le famiglie a praticare lo sport coinvolgendo un numero sempre più alto di giovani, sottraendoli ai rischi e ai pericoli della strada, con la possibilità di identificarci sempre più come punto di riferimento e aggregazione sociale dove il calcio faccia da traino sia a livello sportivo che culturale.